Per la rubrica #ilbellodipartorire il racconto di Antonella, blogger e da poco bis mamma, amante della moda, è una donna energica con la voglia di condividere le sue passioni.

Grazie per aver condiviso la tua esperienza di #partopositivo.

Buona lettura

 


Sono passati quattro anni da quando è nato il mio primo figlio e ancora mi commuovo quando devo parlare di parto…è stato un evento così emozionante che mi ha completamente sconvolto la visione della vita!


Non c’è dolore che possa smorzare una gioia di tale intensità…quando mi dicevano: appena li vedi nascere ti dimentichi delle contrazioni e di ogni fatica, io non ci credevo o forse non capivo…ecco, avevano ragione, sì perché la mente cancella in un nano secondo il dolore fisico per lasciare che il cuore possa esplodere di gioia!


Vi assicuro che non sono assolutamente frasi fatte, vi sta scrivendo una donna che ci ha messo circa 30 ore per dare alla luce uno splendido pupo di 4 kg e 170 gr…

Mi viene da sorridere se ripenso a me stessa durante le ore del travaglio… con le prime contrazioni credevo già da essere pronta per partorire, ma quelli erano solo i prodromi, di cui negavo completamente l’esistenza ;-)


Alla seconda notte di contrazioni, la stanchezza si faceva sentire per il mancato riposo e ovviamente l’intensità del dolore era maggiore.

Ho avuto la fortuna di poter trascorrere le ultime ore del travaglio in acqua con della musica in sottofondo. 

Sono un’ex nuotatrice a livello agonistico, per me l’acqua è un elemento importante, mi ha permesso di sentirmi a mio agio e ad attenuare leggermente i dolori.

 

Ma ciò che sicuramente mi ha aiutata più di ogni altra cosa ad affrontare la situazione e a non farmi prendere dal panico (perché diciamocelo, l’ansia gioca brutti scherzi ;-) ) è stato avere il mio compagno sempre al mio fianco … Pronto a massaggiarmi la schiena e a farsi stritolare la mano, mi ha recuperata per le tre volte in cui mi sono addormentata nella vasca rischiando di farmi male…. Ahahah per fortuna è forzuto!


Abbiamo potuto vivere insieme l’arrivo di Federico (come anche quello di Letizia il 31 Dicembre 2015) guardandoci negli occhi e piangendo di felicità.

Non esiste gioia più grande del diventare genitore…

 

Antonella  

Visita il suo blog ------> http://www.drunkofshoes.com/

 

 

Se anche tu hai voglia di raccontarti “il bello di partorire” non esitare a contattarmi tramite i miei recapiti,  perché le belle esperienze vanno raccontate e condivise!!!


SEGUIMI SU
INSTAGRAM
Alessandra Partescano - ilbellodiesseremamma.it - Tutti i diritti riservati 2015