Sono cresciuta con una mamma che lavorava ed avendo due fratelli con cui mi differisco neanche due anni da entrambi, lei ha sempre fatto tutto da sola, mio padre era spesso fuori per lavoro.

Noi siamo cresciuti lo stesso, si è vero, ma oggi è diverso.

 

I tempi (fortunatamente?) sono cambiati, molto spesso i genitori lavorano entrambi e non tutti hanno a disposizione l’aiuto (super prezioso) dei nonni.

Quando sento mie amiche dire “mio marito non cambia neanche un pannolino…” io rimango senza parole!

 

Crescere un figlio non è certamente soltanto cambiare un pannolino, ma davvero i papà di oggi non sono in grado di farlo?

Perché quando si mette al mondo un figlio l’accudimento è solo un compito della madre?

Non è un dovere del padre farlo?

Dov’è scritto che i pannolini, il risveglio notturno, il bagnetto, il pranzo, il latte siano una mansione esclusiva della mamma?

 

Quanto è faticoso fare tutto da sole? Non è che delle volte siamo noi che vogliamo fare da sole? Forse ci sentiamo estromesse dal nostro “ruolo di mamme”? A voi capita di pensarlo?

I figli sono partoriti dalla mamma è vero, verissimo, ma i Papà cosa fanno praticamente per loro? oltre a giocare, saltare in aria, fargli il solletico, tirare palle, costruire trenini, guardare con loro i cartoni animati?

 

Io non mi ritengo fortunata perché il mio compagno mi aiuta nell’accudimento di nostro figlio, è semplicemente nostro figlio, è per lui una gioia occuparsene, (naturalmente ci sono situazioni in cui magari la mamma è “forse più portata”). 

La mia personalissima esperienza è che si fa tutto insieme, delle volte io delle altre volte lui, nostro figlio ama addormentarsi su di me e anche con suo padre, solo per fare un esempio.

A casa, delle volte io scherzo dicendo al Papà “la prossima cacca è la tua”, perché soprattutto quando Samu era piccolissimo ne produceva una quantità incredibile; oggi capita quando sta mettendo qualche dentino, come in questi giorni ihihih.

Del momento bagnetto o pappa la sera, ci occupiamo a seconda delle esigente in maniera alternata.

Una delle cose che piace fare al nostro piccolino è andare al parchetto a giocare, e devo dire che con il suo papà si scatena parecchio, sull’altalena ad esempio lui lo fa andare molto in alto rispetto a me!

Non sono qui per dire quanto è importante che i nostri figli passino del tempo con i loro papà, quanto sia piacevole anche per loro occuparsi in prima persona di cose piccolissime nella loro crescita, ma credo che dovremmo riflettere davvero sul profondo significato di essere una Famiglia.

 

Con questo post invito le mie amiche mamme blogger, in particolare Sara Oltre che mamma, Elisa La Libellula Ecobio, Eleonora Sono una mamma, Adriana Ricomincio da quattro ed Elisa Mamme con Stile a raccontare le loro esperienze, utilizzando il tag #ifiglisonodellemamme, ovviamente potete rispondere come preferite con un post,  un video o una foto.

Vi lascio poche domande a cui rispondere, invitate altre amiche a partecipare!!!

  • Quanti pannolini ha cambiato il papà? (se si possono contare sono davvero pochi)
  • Chi si occupa principalmente dell’accudimento di vostro/a figlio/a?
  • C’è una cosa di cui si occupa esclusivamente il papà?
  • Cosa piace fare a vostro/a figlio/a di più con il papà?

Sono davvero curiosa di conoscere le vostre esperienze su questo tema :)

 

**************************************************************************************************************

Seguimi anche sul mio profilo Instagram e sulla pagina Facebook

 


SEGUIMI SU
INSTAGRAM
Alessandra Partescano - ilbellodiesseremamma.it - Tutti i diritti riservati 2015